VeloViso, cicloturismo intorno a Monviso

Parte a gennaio VéloViso, un grande progetto frontaliero di cicloturismo tra Francia e Italia, destinato ad attirare il mondo in espansione degli amanti del ciclismo e del turismo outdoor. Protagonisti del progetto, presentato al grattacielo Intesa Sanpaolo a Torino, sono il Monviso e il territorio intorno, a forte vocazione turistica, con i suoi 16 colli sui quali, negli anni, sono state realizzate le celebri imprese del Tour de France e del Giro d'Italia. Un vero paradiso per gli appassionati di ciclismo attivo grazie anche alla sua radicata cultura occitana, all'enogastronomia e alla natura incontaminata. Il progetto ha visto lavorare vicini il Comune di Saluzzo (Cuneo) e la Communauté de Communes du Guillestoris. In tutto sono disponibili 125 percorsi per 3.000 km su strada e su sterrati. "Un progetto importante - dice l'assessora alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte, Antonella Parigi - punto di partenza di un programma di valorizzazione territoriale a sostegno del cicloturismo".

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Teresa De Paola presenta Cartalchemica al Fondaco di Bra
    Gazzetta d'Alba
  2. Bra: doni speciali e filastrocche per crescere in biblioteca
    Grandain.com
  3. BRA/ Boldrini all'Università di Pollenzo: "La sintesi perfetta della cultura del Paese"
    Cuneo Cronaca
  4. In arrivo a Bra 60 profughi, i Consiglieri di minoranza: 'Non siamo stati informati' - Il commento di Marco Ellena, Massimo Somaglia e Roberto Marengo
    IdeaWebTv
  5. 60 profughi in arrivo a Bra? L'Amministrazione risponde: 'Non è vero, agitare spauracchi non risolve i problemi' - Riceviamo e pubblichiamo la lettera a firma del sindaco Sibille e del vicesindaco Fogliato
    IdeaWebTv

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bra

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...